Home

 


News

Email: Password:
   


Grazie a un organico costituito da manodopera altamente specializzata di notevole esperienza e comprovata validità sempre all' avanguardia e in continuo aggiornamento, la S.I.S. ha dato vita a un brand parallelo, che permette di ampliare la gamma di lavorazioni e competenze per la completa realizzazioni dell' involucro edilizio con le più moderne tecnologie e tendenze dell' architettura moderna e permette all'azienda di rafforzare la sua competitività nel mercato internazionale, grazie alla lavorazione e trasformazione del vetro piano.

Oltre la fornitura del classico float chiaro / extrachiaro, disponiamo inoltre di vetri satinati, riflettenti, colorati e specchi, disponiamo inoltre di vetri verniciati, sabbiati e vetro inciso.


Nell'edilizia, il vetro è divenuto, ormai, un elemento strutturale.
Nella fase di progettazione dell’edificio, e dell’involucro edile in particolare, il progettista è chiamato a dover rispondere alle aspettative ed alle esigenze dell’utente dell’unità immobiliare, adottando e privilegiando anche scelte estetiche, dimensionali e funzionali pienamente soddisfacenti.
Le principali questioni che professionista e costruttore edile dovranno tener ben presenti, oltre agli aspetti meramente dimensionali, strutturali sono individuabili nelle seguenti categorie:

a) Sicurezza:
Il Decreto Legislativo n. 115 del 1995 recepito la direttiva europea 1992/59/CE e il successivo Decreto Legislativo n. 172 del 2004 che ha reso attuativa la direttiva europea 2001/95/CE trattano della sicurezza generale dei prodotti e richiamano in maniera specifica la norma UNI 7697 sulla sicurezza delle vetrazioni. Come criterio generale è bene prevedere nei seguenti campi applicativi quanto segue:
-Terziario: i vetri interni debbono essere temprati o stratificati indipendentemente dall'altezza del piano di calpestio mentre i vetri esterni debbono essere temprati o stratificati solo se entratno in contatto con persone.
– Residenziale: tutti i vetri che hanno il lato inferiore a meno di cm. 100 dal piano di calpestio debbono essere temprati o stratificati, sia che siano posizionati internamente che esternamente.
– Scuole, ospedali ed assimilabili: tutti i vetri interni debbono essere stratificati e in ogni caso non debbono essere installati vetri ricotti (normali) o vetri induriti (temprati). Per l'esterno è consigliabile l'applicazione di vetri
stratificati.

b) Riduzione dei consumi energetici e Maggior comfort

c) Aspetto estetico

d) Durabilità

c) Eco-compatibilità:
Fra le tante qualità del vetro vi è anche l'assenza di tossicità e la sua completa riciclabilità.. Esso è un materiale inerte, cioè non contamina l'ambiente dal quale viene lentamente trasformato in silicati; non solo, ma esso è anche un materiale ideale per bloccare componenti pericolosi che possono essere fusi nel vetro e inertizzati nella sua struttura. A differenza di altri materiali, può essere rifuso infinite volte conservando le sue proprietà. Il riciclo del vetro è un processo ecologico in tutti i suoi aspetti. Esso riduce la quantità di rifiuti da trattare o gettare in discarica, consentendo, oltre a ridurre il danno ambientale, un risparmio sui costi di trasporto e smaltimento dei rifiuti. Nel prossimo futuro in Europa tutto il vetro prodotto sarà interamente riciclato.

 

© 2014 - S.I.S. Società Industriale Siciliana Zona Industriale II fase, Viale 11 N.22 - C.F. e  P.IVA 01439300888 - Privacy